Comunicati Stampa, Notizie

Expert System si unisce alla lotta contro il COVID-19

Da oggi accesso gratuito a Clinical Research Navigator (CRN), un’applicazione basata sull’ intelligenza artificiale che consente ai ricercatori biomedici e scientifici di cercare, filtrare e fare controlli incrociati di informazioni critiche presenti nei principali database di studi clinici, pubblicazioni scientifiche nonché flussi di dati provenienti da fonti aperte e social media. Aggiornata e arricchita in tempo reale, CRN è accessibile come SaaS su cloud tramite una semplice procedura di registrazione in due click su www.clinicalresearchnavigator.ai

Expert System si unisce alla lotta contro il COVID-19 fornendo ai ricercatori biomedici di tutto il mondo libero accesso alla sua applicazione di intelligenza artificiale Clinical Research Navigator (CRN), a partire da oggi e fino almeno al 1° luglio 2020. CRN contiene un set di dati strutturato in tempo reale di oltre 100 milioni di documenti e informazioni di riferimento su 12 milioni di ricercatori clinici, fornendo agli scienziati della ricerca biomedica una piattaforma unica accessibile su www.clinicalresearchnavigator.ai per scoprire informazioni utili a supporto delle attività di ricerca. I dati disponibili sono costantemente strutturati e aggiornati ed è possibile effettuare ricerche tra malattie, farmaci, meccanismi d’azione, organizzazioni, ricercatori e aree geografiche.
Per accedere a Expert System CRN, compila il form qui o invia un’email a CRN@expertsystem.com.

Come funziona CRN
CRN monitora costantemente ed estrae contenuti biomedici provenienti dal più ampio e completo set di fonti come pubblicazioni Medline, studi clinici, ricerche finanziate dal National Institute of Health (NIH), brevetti USA, notizie e persino flussi di social media. Aggrega informazioni presenti in milioni di documenti scientifici e comunicati stampa, strutturando il contenuto in un’interfaccia semplice e intuitiva e consentendo ricerche drill-down a più livelli e in tutti i campi disponibili.

Grazie a un’avanzata capacità di comprensione del linguaggio naturale (Natural Language Understanding) è possibile riconoscere termini come “COVID 19”, “Coronavirus” e “SARS-CoV-2”, inserendoli nel contesto di riferimento per ottenere risultati più completi e pertinenti. Le ricche funzionalità di drill-down e di filtro di contenuti consentono poi ai ricercatori di identificare le principali sperimentazioni cliniche, i progetti di ricerca finanziati, i principali ricercatori e gli studi correlati, e persino di mappare i network di collaboratori coinvolti nella ricerca.

“Per affrontare un’emergenza sanitaria globale senza precedenti come il COVID-19, c’è un urgente bisogno di avanzate tecnologie di intelligenza artificiale in grado di aiutare i ricercatori ad accelerare la loro ricerca di terapie e diagnostica”, ha affermato Christophe Aubry, Executive Vice President di Expert System Enterprise. “CRN consente ai ricercatori medici, coinvolti in prima linea nella ricerca di trattamenti, di disporre di un potente strumento di intelligenza artificiale che offre un accesso strutturato, intuitivo e in tempo reale alle attività di ricerca che si svolgono in tutto il mondo.”

Walt Mayo, Group CEO di Expert System, ha aggiunto “CRN offre una prospettiva globale a qualsiasi ricercatore, in qualsiasi area geografica, per reperire informazioni utili su praticamente tutte le attività di ricerca medica, ovunque siano intraprese. Avendo la nostra sede in Italia, comprendiamo in prima persona l’impatto devastante di COVID-19 e vogliamo dare in mano quest’arma a quanti più ricercatori possibile, fornendo un accesso semplificato, immediato e gratuito a CRN”. 

Clicca qui per avere maggiori informazioni su come qualificare un gruppo di ricerca e accedere gratuitamente alla piattaforma CRN.

Registrati a una di queste sessioni webinar per approfondire la piattaforma di intelligenza artificiale CRN:


Share On

Menu