Comunicati Stampa, Notizie

Quando il motore di ricerca è semantico, la ricerca è solo l’inizio

Disponibile la nuova release di Cogito Focus, 16-3-2010

Expert System, leader nello sviluppo di software semantici per la comprensione e l’analisi delle informazioni, annuncia oggi la nuova release di COGITO® Focus, il motore di ricerca aziendale per l’accesso ai documenti di lavoro e l’analisi strategica delle informazioni. Grazie a funzionalità semantiche ancora più avanzate, Focus si conferma così la soluzione più efficace per superare i comuni limiti dei motori di ricerca tradizionali.

Oltre a differenziarsi per la capacità di comprendere il significato di parole e frasi (semantica), Cogito Focus offre ora l’opportunità di sperimentare modalità di ricerca uniche e innovative: non è più l’utente che deve andare a caccia di informazioni ma sono le informazioni che raggiungono l’utente. Infatti, così come nel Web è oggi possibile inserirsi in qualsiasi flusso informativo in cui circolano i contenuti d’interesse (content stream via RSS da blog, forum, social network come facebook, twitter, ecc.), allo stesso modo al termine di ogni ricerca con Cogito Focus, è possibile avere a disposizione molto più di una semplice lista di contenuti: dalle categorie o argomenti trattati nei documenti all’elenco delle aziende, dei prodotti e personaggi citati nei testi; dalla lista dei luoghi geografici alla quella di keyword, lemmi e concetti, relazioni SAO, ecc.

Ecco le principali innovazioni di Cogito Focus:

Navigazione via facets più efficace e flessibile: Focus crea dinamicamente un numero pressoché illimitato di facets (cioè le “faccette” o caratteristiche attraverso cui si possono esplorare i contenuti estratti dai documenti: concetti, entità, ecc.). Al termine di ogni ricerca, Cogito Focus propone le facets all’utente e ne crea sempre di nuove ogni qual volta vengano modificati i parametri di analisi. Analisti e knowledge worker sono così finalmente liberi di decidere quali facets scegliere in base alle esigenze del momento, mentre con i tradizionali motori di ricerca l’insieme delle facets deve essere stabilito a priori. E questo rappresenta un problema noto, perché non è sempre facile decidere come ottimizzare la navigazione dei documenti, ancor prima di iniziare le attività di ricerca.

Semantic intelligent agents: una delle principali difficoltà nelle attività di ricerca e analisi è oggi legata alla necessità sia di mantenere aggiornate le basi di conoscenza sia di integrare documenti strutturati e non strutturati, spesso provenienti da fonti informative aperte (le cosiddette open source, ad esempio liberamente accessibili via Internet: Web site, forum, blog, ecc.). Cogito Focus acquisisce autonomamente i documenti sulla base di criteri impostati a priori dall’utente: quali siti, forum, blog monitorare? su quali keyword o concetti o entità (tipo aziende, prodotti, ecc.) impostare le ricerche? ogni quanto tempo? Tutto viene stabilito dall’utente, anche secondo esigenze contingenti. Ed è un enorme vantaggio perché non si è più costretti a rinnovare continuamente le attività di ricerca, a indicizzare tutto ogni volta daccapo, ecc. Cogito Focus, inoltre, contiene un crawler semantico che filtra in modo efficace i dati in entrata per escludere ciò che è inutile e irrilevante, superando così i limiti dei crawler tradizionali, di norma imprecisi e poco flessibili.

Mappe di relazione e rilevanza geografica: le funzionalità semantiche di Cogito Focus sono anche facilmente integrabili in mappe, che rendono disponibili in maniera grafica e intuitiva le relazioni semantiche fra i concetti e le entità dei documenti analizzati. Con un sensibile miglioramento in termini di produttività ed efficienza, e un conseguente abbattimento dei costi, analisti e knowledge worker hanno così sempre a disposizione un quadro di insieme dei documenti disponibili. Possono sperimentare nuove modalità di ricerca ed esplorare i contenuti magari attraverso tracce inaspettate, seguendo con facilità le correlazioni identificate da Cogito Focus fra i diversi elementi di un documento o fra più documenti (chi ha fatto cosa? dove? ecc.).

“Il nostro modo di cercare le informazioni si sta radicalmente trasformando” spiega Marco Varone, Chief Technology Officer di Expert System. “Anche le attività di ricerca aziendali possono trarre grandi vantaggi dalle evoluzioni in atto nel Web. Gli utenti chiedono maggiore flessibilità, perché spesso le classiche ricerche di base non sono più sufficienti. Hanno l’esigenza di svolgere analisi approfondite, più precise, accurate ed esaustive. Cogito Focus rappresenta una risposta concreta a queste aspettative, così come alla necessità di governare in tempo reale la crescita delle informazioni strategiche.”


Share On

Menu